Un pezzo di Sicilia che ci riempie d’orgoglio

19 agosto 2018 di: Daria D'Angelo

La magia di una serata e la bellezza di un piccolo centro della Sicilia: Santa Margherita di Belice, paese provato da un terremoto indimenticabile che si trasforma nel più affascinante e accogliente luogo di una serata d’agosto. La quindicesima edizione del Premio Letterario Internazionale Giuseppe Tomasi di Lampedusa, quest’anno, ha incoronato vincitore lo scrittore Fernando Aramburu per il romanzo Patria (Guanda Editore). “Il romanzo – spiega Gioacchino Lanza Tomasi, presidente della giuria del Premio Lampedusa – è una narrazione aspra e incantevole che ha avuto in Spagna un successo incredibile (700.000 copie vendute) e l’entusiastica adesione dei grandi scrittori di lingua spagnola, da Vargas Llosa a Xavier Marías. Aramburu ha al suo attivo oltre dieci romanzi e si è man mano affermato come il nuovo astro della letteratura spagnola”

Il palco, molto originale, è stato montato sotto il famoso Palazzo Tomasi di Lampedusa. La manifestazione si è aperta all’insegna della suggestione grazie all’abilità delle proiezioni raffiguranti scene del ballo e una figura in ombra di Tomasi di Lampedusa che, dal balcone del Palazzo, si rivolgeva al pubblico con rammarico per la fama raggiunta dopo la morte, e compiacimento per la bellezza della manifestazione in suo onore. Ospite d’onore l’attore Giancarlo Giannini, insieme al quale il palco ha ospitato il Maestro Giuseppe Milici che, con il suono della sua armonica,  ha eseguito alcune delle intramontabili colonne sonore scritte per il cinema d’autore.

Dopo aver assistito a una tanto splendida manifestazione non si può che fare nostre le parole del sindaco di Santa Margherita di Belìce, Franco Valenti, quando afferma che il Premio è diventato un appuntamento estivo irrinunciabile coinvolgendo  l’intero territorio a conferma che: “le Terre Sicane sono un gioiello di arte, cultura, bellezza e sviluppo economico, un pezzo di Sicilia che ci riempie d’orgoglio”.

 

1 commento su questo articolo:

  1. Anna ha detto:

    Si parliamo anche di cose belle in questa estate piovosa, sono poche le cose belle italiane in questo momento , ma per questo parliamone.

Commenta questo articolo:







*
AdvertisementAdvertisementAdvertisementAdvertisement