E’ MORTA RITA BORSELLINO

16 agosto 2018 di: Silvana Fernandez

Di Rita borsellino, ora che è morta, vogliamo ricordare un episodio che ci raccontò e che la definisce adamantina e sincera come è sempre stata. Ci disse che dopo la morte di Paolo non era riuscita a mangiare per due giorni, il terzo giorno era scesa per strada per camminare un po’ e si era imbattuta nei manifesti che pubblicizzavano il nostro gruppo di donne che, in una piazza di Palermo, digiunava contro la mafia. In quel momento non si sentì più sola ma capì quanta gente pativa per la morte di suo fratello. Da quel momento cominciò la sua lotta utilizzando i propri principi e le proprie idee per ricordare Paolo, ma mai trincerandosi dietro la sua figura.

Quando veniva a parlare alle assemblee di donne e anche di comuni cittadini ci lasciava estasiate, aveva un modo fermo ma non autoritario, i suoi pensieri erano sempre pieni del senso di libertà e di possibilità di progresso continuo per le donne.

Pur essendo arrivata in politica a mete alte e importanti, siamo convinte che, se non fosse morta, avrebbe raggiunto posti di  prestigio ancora più grandi.

Ma la vita ti ha lasciato…Rita non ti dimenticheremo mai.

3 commenti su questo articolo:

  1. Anna ha detto:

    Ecco un bel ricordo di Rita semplice ma composto e molto intenso.

  2. Rossella Caleca ha detto:

    Parole autentiche per ricordare una donna che e’ stata esempio di buona politica e impegno sociale e che ha creato unione tra coloro che hanno creduto nella possibilità di riscatto per la Sicilia.D

  3. rosalba bellomare ha detto:

    Rita Borsellino ci ha lasciato un testimone importante, continuare ancora e sempre nella ricerca della verità e nel diffondere sempre più i valori di libertà e giustizia.
    Ciao Rita

Commenta questo articolo:







*
AdvertisementAdvertisementAdvertisementAdvertisement