Mezzocielo 18 giugno 2018

18 giugno 2018 di: Mezzocielo

Ciao Rosanna, ciao da tutte noi che ti abbiamo amata e continueremo ad amarti. Sei andata via così in fretta da lasciarci attonite a guardare la scia della tua corsa. Resti nei nostri pensieri e nelle nostre parole. Nelle riunioni di redazione sarai pronta a suggerire il tema da affrontare per i numeri a venire del giornale che hai fondato: Mezzocielo avrà sempre Te al centro del suo cuore.

Ciao, amica cara, ciao da tutte noi con questi versi di Silvia Bre che sembra Ti raccontino.

 

Ascolta, un viale avevo
di sterminate rose
da guardare la sera,
cieli di viole
che l’edera rampava a grandi tele,
avevo corde amorose.
E guarda adesso
com’è tutto raccolto in un mirino,
che finalmente la mia strada ho perso
nel mondo delle cose
e mi sento salire rami nuovi
e il cielo ce l’ho steso sulle dita
e amo, e mi rinchiudo
tutta nella vita.

18 commenti su questo articolo:

  1. rosalba ha detto:

    Rosanna cara amica, dolce ed affettuosa, mi mancherai moltissimo, mi mancheranno le chiacchierate che non abbiamo mai abbandonato, nonostante il mio carattere, non mi hai mai lasciato andare sei stata sempre presente con il tuo affetto e a volte anche con i tuoi rimproveri perché continuavo a fumare ed io che ti promettevo sempre che avrei ubbidito al tuo consiglio. Ci eravamo promesse di rivederci proprio in questi giorni ed invece te ne sei andata.
    Piango la tua assenza e sono anche arrabbiata eri e dimostravi la tua lealtà e franchezza sempre. Ciao Ross.

  2. Rita ha detto:

    che ti sia lieve il viaggio, cara Rosanna, ma sono certa che tu l’affronterai con la pazienza e il coraggio
    cui le tue gite a Ustica ti hanno abituato. Arrivederci.

  3. francesca traina ha detto:

    Vanno e non sanno dove, ma dispiegano le ali verso mondi immaginari.
    Noi restiamo custodi e testimoni di un cammino fatto insieme che ad un tratto si interrompe per lasciar posto al volo che qualcuna misteriosamente e improvvisamente intraprende.
    Ciao Rosanna cara, buon volo!

  4. flora ha detto:

    L’articolo rispecchia Rosanna Donna guerriera e appassionata in tutti i campi nei quali ha combattuto con forzabentusiasmo intelligenza col suo splendido sorriso

  5. Maria ha detto:

    ..in punta di piedii e di computer mi permetto di salutare con affetto sincero una persona che non avevo avuto la fortuna di conoscere di persona ma solo di fama.
    a presto
    Maria Lo BIanco

  6. FEDERICA ha detto:

    Addio Rosanna.. il tuo spirito guerriero e sempre attivo continuerà a stimolare noi donne di sinistra ad andare avanti con coraggio! E grazie per avermi accolta nella prestigiosa comunità di Mezzocielo. Riposa in pace! Federica Aluzzo

  7. Giorgia Butera ha detto:

    Una ribelle intellettuale, coraggiosa, colta e dolce donna.
    Un esempio unico, per chi come Me, ha deciso di essere una attivista dei diritti umani, civili e liberali.
    Insieme a Rosanna, ho ricordato qualche tempo fa, a Buongiorno Regione, Mezzocielo.
    Mi mancherà moltissimo, ma certa che i suoi insegnamenti li porterò sempre avanti.

  8. silvia ha detto:

    Quando ieri mi è giunta la notizia, attraverso una comune amica, stavo facendo un’escursione nei boschi, scarponi ai piedi e racchette in mano. Oggi ripenso a come Rosanna, che non ho conosciuto personalmente, ha affrontato con coraggio e senza risparmio d’energie il suo cammino terreno. In gruppo ci si aiuta e ci si sostiene a vicenda, sono sicura che saprà rimanere fedele e vicina alle sue compagne di strada.

    • gemma ha detto:

      Nessuno muore sulla Terra finché vive nel cuore e nella mente di chi resta. Grazie Rosanna per essere stata con noi anche a distanza, anche senza conoscerci personalmente.

  9. Maria Adele Cipolla ha detto:

    Grazie Rosanna per la tua presenza attiva in città, per la tua capacità di individuare una battaglia e resistere fino alla meta.

  10. Clara Margani ha detto:

    L’ultimo contatto che ho avuto con Rosanna è stato verso la fine di Aprile. Al mio augurio di una pronta guarigione rispondeva di sentirsi come “un orologio rotto, aggiusti una cosa e se ne guasta un’altra”. Con spirito autoironico affrontava i suoi problemi di salute, altre erano le cose che la interessavano, la agitavano e la preoccupavano. Ora sicuramente è in una grande quiete.

  11. Ornella Papitto ha detto:

    Grazie Rosanna,
    per la tenacia, la fierezza, la resistenza e l’umanità che ci hai insegnato a custodire dentro di noi perché solo così potremo realizzare tutte il nostro sogno comune.
    Grazie infinite

  12. Stefania ha detto:

    Cara Rosanna, ho avuto il piacere di conoscerti ed incontrarti un paio di volte a Palermo, grazie a questo filo conduttore che ci unisce tutte qui, in questo momento, a salutarti, filo che hai creato e hai fatto in modo che divenisse, insieme a Silvana, giorno per giorno, la matassa che lega tutte noi. Si dice che una persona quando va via deve sempre lasciare qualcosa di buono, tu hai lasciato ad ognuna di noi la possibilità di essere ciò che siamo, sia su questa piattaforma che al di fuori…

  13. anna ha detto:

    Grazie Rosanna. Mezzocielo non sarà più lo stesso senza te. Ti ricorderò sempre per la bella persona che eri. Anna Trapani

  14. Rossella Caleca ha detto:

    Ottimismo,energia,coraggio. Rosanna contagiava entusiasmo. Era tutta nel suo sorriso, e il suo sorriso c’era sempre, per tutto, per tutti.

  15. Sibilla ha detto:

    L’affetto improvviso e magico che mi lega ad una amica comune mi fa condividere con lei il dolore che le sta straziando il cuore.
    Non ti ho mai conosciuta cara Rosanna ma ho sentito tante volte che donna straordinaria tu fossi.
    Il mio pensiero dunque va a te che hai chiuso gli occhi conservando per sempre le immagini di chi hai amato.
    Un pensiero va alle tue colleghe e amiche alle quali oggi quelle stesse immagini lacerano l’anima.
    Buon viaggio.

  16. mimma ha detto:

    Più sole e più fragili.La morte sempre ci trova impreparate e sgomente.Ma. Ma se un senso c’è è nei solchi tracciati sulle strade percorse. E tu di solchi ne hai tracciati tanti. L’ultimo ricordo che ho di te : quella cena a casa di un’amica comune. Abbiamo parlato tanto. E con orgoglio, del “nostro” Mezzocielo. POi mi hai accompagnata a casa, con la tua macchinetta d’altri tempi. Era una bella notte.
    Ciao Rosanna.

Commenta questo articolo:







*
AdvertisementAdvertisementAdvertisementAdvertisement