L’estate sta finendo. Un anno se ne va?

28 agosto 2017 di: Stefania Di Filippo

Sta per arrivare Settembre, l’estate è quasi finita, l’arrivo dei primi freddi porterà con sé tanti buoni propositi, probabilmente, in numero maggiore rispetto a quelli che ci si aspetta a Capodanno. Settembre è sempre un po’ carico di aspettative, di speranza, di attese, attese come quelle che accomunano tutti i neolaureati, che hanno fatto domanda per l’inserimento nelle graduatorie d’istituto, allo stesso modo di coloro i quali aspettano di essere chiamati per uno stage, per una possibilità, una sola. Possibilità di poter usare la propria laurea, di poter mettere a frutto gli anni di studio e di sacrificio (il proprio e quello dei propri cari) senza dover, per forza di cose, partire per altri lidi. Qualche tempo fa si poteva leggere su Facebook una citazione che potrebbe riassumere questo stato d’animo generale: “Il problema serio non è Donnarumma che va ad Ibiza senza diploma ma quelli che vanno a lavare i piatti a Londra con la laurea”. L’altra faccia della medaglia è quella di coloro i quali, invece, a più di sessant’anni si ritrovano a dover continuare a lavorare, pur desiderando di poter godere della tanto agognata pensione. La quale per i trentenni di oggi, ancora in cerca di una sistemazione lavorativa che gli permetta, non solo, di divenire completamente indipendenti dal nucleo familiare di origine, ma di costruirne uno nuovo sembra sempre di più un miraggio. Un proverbio dice che: “La speranza non muore mai”, anche se qualcuno prontamente potrebbe rispondere che è anche vero che c’è chi: “Di speranza campa disperato muore”, ma poiché Settembre non è ancora arrivato, si potrebbe ancora godere della positività e dell’ottimismo che lo contraddistinguono.

 

2 commenti su questo articolo:

  1. Francesca ha detto:

    Bellissimo articolo, rispecchia lo stato attuale delle cose,auguro a tutti che la speranza diventi certezza

  2. Labbe ha detto:

    Godiamoci allora questi ultimi giorni di agosto come dice Stefania!

Commenta questo articolo:







*
AdvertisementAdvertisementAdvertisementAdvertisement