da Dentro gli anni

18 luglio 2017 di: Francesca Traìna

L’estate del ’93 mentre generava mutamenti

altri ne arrestava sulla linea verdeargento

degli eucalipti tra la casa e il mare

Quel che resta è aver creduto alba

il profilo d’ombra sopra le montagne

Quel che conta è aver distolto gli occhi

in tempo per ritrovare la continuità

del mare

2 commenti su questo articolo:

  1. Pat ha detto:

    Questa poesia ricorda le stragi di mafia ed è più significativa e toccante in questi giorni particolari della ricorrenza

  2. sonia rassi ha detto:

    Poesia bellissima adattabile sia al momento politico o anche ad una sconfitta personale

Commenta questo articolo:







*
AdvertisementAdvertisementAdvertisementAdvertisement