perle da infilare

11 agosto 2015 di: Marina Gasperini

Già vi ho mandato tanti ricordi e tante “perle” che il miei allievi mi hanno graziosamente offerto in questi anni d’insegnamento. Eccone alcune ancora per un sorriso in questa calda estate.

Chi viveva nel Paradiso terrestre? Romeo e Giulietta.

Un esempio di forma attiva? La mamma prepara il dolce. E la forma passiva? La mamma prima di preparare il dolce. Cioè? E’ seduta, senza fare niente, passivamente. E la forma riflessiva? Quando riflette se fare o no il dolce.

A cosa servì lo sbarco degli alleati in Sicilia, nel 1943? A portare frutta e verdura ai siciliani.

Versione dal latino. I romani si battevano contro il cane dei Galli. (rex Gallorum. cfr. serie televisiva. ndr.)

6 commenti su questo articolo:

  1. salvina ha detto:

    i professori di questi alunni, confusi, si mettono mai in discussione?

    • gemma ha detto:

      Nanni Moretti ha raccontato che al funerale della madre, ex insegnante, c”erano generazioni di alunni che continuavano a frequentarla, ma anche persone anziane. Parlavano con lei di tutto…
      Da sempre gli alunni si confrontano, si scontrano, si confidano, si affidano a queste figure di riferimento che, quotidianamente, si mettono in discussione. Forse non tutti lo fanno, ma la maggior parte degli insegnanti sa di lavorare con persone che si stanno formando e che devono fare i conti con il mondo che li circonda.
      Si fa presto ad esprimere dei giudizi su questo mestiere che miete critiche quando le cose non funzionano e nessun apprezzamento quando tutto va bene…

  2. Lorenza ha detto:

    Grazie ! Grazie Marina !
    Queste perle sono fantastiche e mettono allegria.
    Valore aggiunto,ci riportano ai tempi delle nostre versioni di latino e a periodi della nostra vita magari dimenticati.
    In attesa di altre superbe perle
    Lorenza

    • francesca ha detto:

      ma non sono le stesse perle del 26 giugno 2015?
      sono divertenti ma sempre le stesse…..
      una lettrice attenta

  3. silvana F ha detto:

    No cara Francesca a noi sembrano diverse ma in questo caos di caldo tutti possono sbagliare anche noi soprattutto noi!

  4. marina ha detto:

    Piccola svista dovuta al caldo, ma ne valeva la pena: la foto è così bella ! !
    Ne approfitto per complimentare chi sceglie le foto sempre appropriate e splendide.

    Per rispondere a Salvina, certo che i professori si rimettono in discussione.e a forza di discuterne hanno capito dov’è il problema. In effetti, i ragazzi ricevono molte informazioni, ma non sanno più come catalogarle ed organizzarle, se non c’è il computer che lo fa per loro.

Commenta questo articolo:







*
AdvertisementAdvertisementAdvertisementAdvertisement