la casa al mare

7 agosto 2015 di: Marina Gasperini

La casa al mare Era bella.

La spiaggia gialla, Il sole rosso.

D’improvviso
Il buio.
Non era nido La casa al mare.

Non volle la mamma Nutrire
I rondinotti.

Non era più bella La casa al mare.

Restò l’azzurro.

3 commenti su questo articolo:

  1. maria ha detto:

    Dalla sua cella lui vedeva solo il mare
    ed una casa bianca in mezzo al blu
    una donna si affacciava… Maria
    E’ il nome che le dava lui
    Alla mattina lei apriva la finestra
    E lui pensava quella è casa mia
    Tu sarai la mia compagna Maria
    Una speranza e una follia

    E sognò la libertà
    E sognò di andare via, via
    E un anello vide già
    Sulla mano di Maria

    • maria ha detto:

      a volte la fantasia della canzone-poesia di Lucio Dalla
      supera la realtà della bellissima poesia di Marina

  2. francesca ha detto:

    la forza della Natura
    distrugge le nostre costruzioni
    soprattutto quelle irrazionali e illogiche….
    come si può pensare di costruire una casa
    che prima o poi sarà distrutta dalla forza delle onde?

Commenta questo articolo:







*
AdvertisementAdvertisementAdvertisementAdvertisement