nasce a Palermo il Liceo coreutico

2 aprile 2014 di: Federica Aluzzo

Siamo abituati ad una stampa che raramente dedica spazio ed attenzioni a ciò che di buono viene fatto, mentre dà voce e risalto alle piccole questioni di carattere relazionale, ad ogni forma di violenza ed abuso, alla cronaca più nera, relegando alle ultime pagine la cultura, il sapere e ogni forma di azione che tenda a diffondere bellezza ed armonia, dando la colpa di questo ai lettori in quanto si pubblica ciò che i lettori vogliono leggere. Siamo quindi abituati ad un elenco di tutte le cose negative che travolgono Palermo ogni giorno. Ma ogni tanto qualcosa di positivo succede e va divulgato. Finalmente, dopo un anno di lavoro intenso in sinergia con tutte le istituzioni (Comune di Palermo, Provincia, Regione Siciliana, il team del Regina Margherita guidato dalla Preside Pia Blandano e l’And), siamo arrivati al traguardo da me e dalla V commissione consiliare prefissato come uno dei punti cardine della nostra attività: l’attivazione del primo Liceo coreutico (di danza) in Sicilia, indirizzato all’apprendimento tecnico-pratico della musica e della danza classica e contemporanea ed allo studio del loro ruolo nella storia e nella cultura.

Il liceo musicale e coreutico è una delle scuole secondarie di secondo grado avviate dalla riforma Gelmini e a Palermo entrerà a pieno regime nell’anno scolastico 2014/2015 presso l’Istituto Regina Margherita, che già vanta il più grande liceo musicale d’Italia. Dopo la scuola media, i ragazzi potranno scegliere, quindi, di intraprendere un corso di studi che oltre alle materie di base come l’italiano, la matematica, ecc., prevede anche l’apprendimento della danza classica e contemporanea, sia pratica che teorica. Sarà il secondo di tutto il Mezzogiorno dopo Salerno ed il primo in Sicilia insieme a quello di Caltanissetta. Si tratta di un passo importante affinché, anche per quel che riguarda la danza, Palermo non resti luogo di fuga di talenti, ma diventi polo di attrazione. E allo stesso tempo un’occasione formativa importantissima per tutti quei giovani che vogliano accostarsi al mondo del lavoro attraverso le discipline artistiche. La danza non è solo movimento del corpo, ma forma d’arte che, come la musica, e arti pittoriche, va recuperata e trasmessa anche in luoghi istituzionali come il liceo; inoltre, reputo di estrema importanza il fatto che il liceo sia pubblico in quanto rende accessibile lo studio della danza anche a chi non può permettersi di frequentare una scuola privata. Basti pensare che anche Carla Fracci, se non avesse potuto studiare gratuitamente, non sarebbe diventata quel che è.

I corsi saranno a numero chiuso. Per accedervi gli aspiranti dovranno sostenere preventivamente un esame di ammissione, che avrà luogo a Palermo, con una Commissione composta da un docente referente dell’Accademia Nazionale di Danza di Roma, dal Dirigente Scolastico e da un docente interno del liceo Regina Margherita. In particolare l’Accademia Nazionale di Danza di Roma, con la quale l’Istituto ha stipulato una convenzione, rappresenterà un punto di riferimento costante durante tutto il percorso scolastico, attraverso una continua relazione e formazione anche in fase di valutazione. Le persone interessate possono scrivere a <ds@reginamargheritapa.it> o rivolgersi alla segreteria dell’Istituto Regina Margherita.

(Info e modulo di iscrizione: www.reginamargheritapa.it).

9 commenti su questo articolo:

  1. Noemi ha detto:

    Finalmente qualcosa che fa luce ad una città come Palermo, la danza è diventata in questi ultimi tempi una risorsa per i giovani, molte trasmissioni televisive ne hanno capito l’importanza, mentre prima o eri un fenomeno no non se ne parlava

  2. Maria ha detto:

    bella iniziativa! complimenti alla Consigliera Aluzzo, alla preside Pia Blandano e tutte le istituzioni coinvolte nel progetto! Finalmente non saremo costrette a fuggire da Palermo per vedere riconosciuta alla danza la dignità che le appartiene! la danza tra i banchi di scuola.. i nostri ragazzi potranno conoscere, approfondire la danza tecnica e teorica. grazie!

  3. Claudio ha detto:

    Finalmente qualcosa di buono per la nostra bella Citta’ di Palermo la danza e Amore la danza esprime tutto l’anima e il Cuore, grazie alla nostra Consigliera Federica Aluzzo

  4. Sabrina Corsello ha detto:

    Finalmente un progetto che sa dare speranza ai giovani, stimolandoli e sostenendoli proprio in un ambito formativo troppo a lungo trascurato e che, ciononostante, incontra e ha sempre incontrato fotemente il desiderio dei giovani : danzare, riuscire ad esprimersi ben oltre e al di là della mera comunicazione verbale, sperimentarsi in una dimensione creativa anche attraverso il corpo.Soprattutto in questo tempo di crisi e di assenza di prospettive, la società sente fortemente il bisogno di iniziative come questa. Speriamo che le istituzioni adesso dimostrino di essere in grado di sostenere il progetto, puntando sulla qualità dell’offerta formativa. Complimenti a Federica Aluzzo!

  5. Sandro leonardi ha detto:

    La bellezza dei gesti , siamo pieni di perole ascoltare il corpo e vedere cosa può esprimere , quale magia può trasmettere …
    Una scuola un insegnamento meraviglioso
    Sandro Leonardi

  6. massimiliano ha detto:

    è la dimostrazione che la passione é una delle forze più forti dell’universo che porta l’uomo a raggiungere traguardi inimmaginabili questa scuola potrà essere motore di integrazione e di opportunità per tante persone che concretamente potranno inseguire un sogno altrimenti irrealizzabile

  7. Giada ha detto:

    Inanzitutto complimenti a Federica Aluzzo per il suo impegno a favore della danza,fattore che ,da ballerina professionista, non posso che apprezzare.
    Un grande in bocca al lupo per questa iniziativa così carica di aspettative e di sviluppo per la danza palermitana,con l’augurio che le strutture che si occupano di danza da tanti anni in questa città,ne colgano l’importanza e contribuiscano all’avviamento delle attività.

  8. Tiziana Dragotta ha detto:

    Un progetto ambizioso e di alta qualità che arricchisce senza ombra di dubbio di prestigio la nostra cittá. I complimenti e le congratulazioni meritate vanno a tutti i protagonisti che hanno reso possibile che un sogno divenisse realtá ed un GRAZIE speciale va alla Consigliera ed amica Federica Aluzzo che mossa semplicemente dal grande Amore per la danza e la musica si è battuta con tutto il cuore per questo “miracolo culturale”.
    Grazie Federica

  9. Marcella Geraci ha detto:

    Bella iniziativa!

Commenta questo articolo:







*
AdvertisementAdvertisementAdvertisementAdvertisement