il libro bianco dell’immigrazione

1 luglio 2013 di: Marcella Geraci

A Caltanissetta gli immigrati continuano ad essere una realtà da nascondere, come la polvere da cacciare sotto il tappeto nelle case “perbene”. Non importa se il Cie/Cara/Cda di Pian del Lago sia l’unica attività economica fiorente, sebbene profondamente ingiusta, e gli immigrati un’enorme risorsa per una provincia sempre più povera e vuota. L’atteggiamento ipocrita resta vincente e il libro bianco “Polvere sotto il tappeto”, realizzato dallo Sportello per Immigrati di Caltanissetta, lo dimostra.

Si tratta di un contributo informativo lungo diciotto pagine, presentato nei giorni scorsi anche in presenza dei palermitani Alberto Biondo (Borderline Sicilia) e Fausta Ferruzza (Comitato antirazzista Cobas). Un’analisi completa e approfondita sugli strumenti legislativi e istituzionali, fino ad oggi adottati per classificare ed affrontare la galassia immigrazione. Il libro descrive infatti il profilo, l’efficienza e l’efficacia delle strutture preposte ad occuparsi dei migranti e smentisce i pregiudizi e gli stereotipi più diffusi, in relazione alla presenza degli immigrati in città. Lo spaccato che ne esce è caratterizzato da un enorme vuoto istituzionale, ma non è privo di gesti di solidarietà. Nella realtà sintetizzata dal libro, gli immigrati sono costretti a vivere in strutture sovraffollate, aspettando all’infinito di risolvere la propria situazione giuridica, senza poter lavorare e rischiando di cadere nella rete della criminalità locale. Una triste fine per uomini e donne che hanno affrontato un pericolosissimo viaggio, alla ricerca di una vita migliore.

L’impostazione e gli argomenti trattati rendono il libro bianco un utile strumento per affrontare le tematiche generali legate all’immigrazione, anche oltre il ristretto contesto di Caltanissetta. Per questo motivo, gli interessati possono richiedere il libro bianco contattando lo Sportello per Immigrati di Caltanissetta al numero 333 5468651.

2 commenti su questo articolo:

  1. Ornella Papitto ha detto:

    Grazie Marcella, per la tua serietà. Sarà sicuramente un lavoro ben fatto.

  2. Marcella Geraci ha detto:

    Ti ringrazio molto per quello che dici, ma i ringraziamenti devono essere rivolti alle dottoresse Santa Lombardo e Giuliana Geraci, dello Sportello per Immigrati di Caltanissetta. Da quasi dieci anni, le dottoresse Lombardo e Geraci, insieme all’avvocato Giovanni Annaloro, si occupano, a titolo del tutto volontario, di sostenere gli immigrati nel disbrigo pratiche per ottenere i documenti e nel percorso di vita dentro il contesto locale. Il libro bianco è stato realizzato da Santa Lombardo e Giuliana Geraci, in base all’esperienza conoscitiva e sul campo, accumulata in questi anni.

Commenta questo articolo:







*
AdvertisementAdvertisementAdvertisementAdvertisement