rimbocchiamoci le maniche

2 maggio 2013 di: Ornella Papitto

È accaduto. Abbiamo un nuovo governo. Non voglio entrare nel merito. Ci sono anche nuove persone, tra le quali una donna che proviene dal continente africano. Era ora. Ritengo necessario affrontare un argomento poco sviluppato dalla sinistra: la debolezza del Partito Democratico è stata determinata da chi, da sinistra, non gli ha dato il consenso. Il Pd si era impegnato a non fare un governo con Berlusconi, ma il Pd non ha vinto appieno le elezioni. Chi ha spostato il proprio voto verso la protesta, ha indebolito il Pd. Gli onorevoli del Pd che non hanno cercato i voti, credendo di potercela fare senza fatica, vivendo di rendita, semplicemente ripetendo le solite frasi contro Berlusconi, hanno indebolito il Pd.

Le lotte “intestine”, i mal di pancia della carica dei 101, hanno indebolito il Pd. Le “visioni del mondo”, i protagonismi futili tra i leaders interni al Pd hanno indebolito il Pd. I due schieramenti, quello di destra dei berlusconiani e quello di destra dei grilliani, hanno semplicemente fatto i loro interessi: i primi a umiliare il Pd, i secondi a gioirne dopo la catastrofe interna. Loro non c’entrano nulla. Il problema rimane a quegli elettori che hanno dato il loro voto a Bersani e sono stati lasciati soli dai “protestatari”. Realisticamente, cosa avrebbe dovuto fare Bersani? Mandare tutto a gambe all’aria? Come avrebbe potuto affermare la sua linea politica quando milioni di elettori della sinistra lo avevano abbandonato? Che ognuno si riprenda la propria quota di responsabilità: cittadini compresi. Sono veramente stanca di analisi superficiali e banali. Lo hanno voluto quelli che si erano definiti di sinistra! Purtroppo siamo molto meno di quello che potevamo credere. Quindi basta piagnistei e alle persone di sinistra chiedo di rimboccarci le maniche.

1 commento su questo articolo:

  1. simona mafai ha detto:

    Ebbene sì, caro Ornella. Sono veramente d’accordo con te.

Commenta questo articolo:







*
AdvertisementAdvertisementAdvertisementAdvertisement