la musica è finita, gli amici se ne vanno …

3 marzo 2012 di: Anna Trapani

L’ugola d’oro di Napoli e dintorni, Apicella, era un assiduo passeggero; le escort, le veline e le varie pseudonipoti di capi di stato ormai caduti in disgrazia, facevono giri nei cieli italiani come fossero su un ottovolante. Adesso la musica è cambiata. Diverso il direttore d’orchestra, diversi i musicisti, diversa la musica. Il governo Monti, tra le altre opere in cantiere, ha dato una bella sforbiciata agli abusi di Stato che erano con il governo Berlusconi all’ordine del giorno. Nei suoi primi cento giorni di vita il nuovo governo ha tagliato del 92 per cento i voli di Stato con un risparmio di più di 23 milioni di euro. E’ questo il taglio più cospicuo, ma si pensa che in tutto siano stati risparmiati quasi 43 milioni. Altra sforbiciata alle consulenze e agli esperti esterni: 99 sono stati mandati a casa per un risparmio di 850 mila euro. Altro taglio quello alle auto blu. Rispetto all’anno scorso un calo del 10 per cento. E’ stato censito il parco delle auto della Pubblica Amministrazione: ha risposto alle richieste del governo il 90,8 per cento delle amministrazioni che hanno detto di avere in tutto 59.216 macchine. Di queste sono auto blu 9.885, le altre fanno parte delle auto chiamate grigie perché destinate ad uso di servizio. Una discrepanza si nota andando a vedere quanti enti hanno risposto al censimento voluto dal governo: il 90 per cento amministrazioni del nord e il 70 di quelle del sud. La cosa non ci sorprende. I privilegi che divengono obblighi sono duri a morire. Ma speriamo che cambiando la musica dell’orchestra principale si possa sentire qualche cambiamento anche a livello locale. Ce ne sarebbe proprio bisogno.

1 commento su questo articolo:

  1. Rita Annaloro ha detto:

    Grazie di aver raccolto questi dati , che ci tirano un pò su il morale.
    ,

Commenta questo articolo:







*
AdvertisementAdvertisementAdvertisementAdvertisement