la lunga lista di donne a cui oggi pensiamo

8 marzo 2012 di: mezzocielo

Mezzocielo dedica le mimose e le rose di questa Giornata della Donna a tutte le donne che si battono per un’idea, un ideale, un sentimento di giustizia, libertà, eguaglianza, solidarietà, sorellanza, per amore della Terra Madre, per amore della città, della buona politica, del futuro dei figli, per amore e basta.

Alle donne calabresi che si sono ribellate alla ‘ndrangheta, alle donne siciliane punite dalla mafia ripudiata, alle donne del mondo che osano rivendicare diritti, alle donne africane contro le mutilazioni genitali, alle donne che l’hanno subita contro la loro volontà, alle mille donne arabe che hanno fatto fiorire le primavere dei loro paesi Tunisia Algeria Egitto Iran Yemen Syria Libia…, alle otto donne algerine tunisine egiziane libiche che hanno sottoscritto e consegnato al mondo l’appello “Anche noi arabe vogliamo sentire il vento di Libertà”, alle donne violentate colpite ammazzate dai propri amanti mariti padri fratelli datori di lavoro, alle donne punite incarcerate stuprate esiliate lapidate discriminate per aver esibito idee, comportamenti, orientamenti sessuali o religiosi, abbigliamento, trucco, spavalderie contrarie ai maschi dominanti, alle donne che faticano tirano la cinghia si sacrificano in silenzio per la famiglia e la collettività, alle donne di Palermo con le quali condividiamo questo sentire. E se abbiamo dimenticato qualcuna, allungate voi la lista.

5 commenti su questo articolo:

  1. M.C ha detto:

    Per tutte noi che siamo giovani e spaventate questi fiori sono il simbolo di un successo che abbiamo paura di non poter raggiungere, grazie MEZZOCIELO7

  2. Luisanna ha detto:

    La lista delle donne immolate in nome del loro sesso è lunga e tortuosa perchè non sempre appare la verità, chi grida in favore della donna spesso lavora nell’ombra per dividerle, inneggiandone alcune fanno perdere tutte…. grazie comunque mezzocielo di essere sempre pronte a dire la vostra in un mondo di pecore è già tanto

  3. anna trapani ha detto:

    Un augurio a tutte quelle donne che hanno o stanno perdendo il loro posto di lavoro come le lavoratrici della OMSA che pur non essendo in perdita ha deciso di portare la produzione i Serbia. E un ulteriore augurio alla casalinghe che portano avanti sulle loro spalle una casa, il marito e i figli.

  4. fede ha detto:

    Grazie mille.. auguri a tutte le Donne sia casalinghe che lavoratrici.. dovremmo fare solo un giorno di scambio con la vita dell’uomo.. forse gli uomini non arriverebbero alla sera.. ..

  5. Alice ha detto:

    Vorrei ricordare le ragazze morte protagoniste di gialli senza colpevoli, le yare, le chiare, le meredith che per mesi hanno invaso i nostri schermi sono diventate nostre compagne ci hanno fatto piangere sperare ed ora sono cadute nell’oblio. A loro questo 8 marzo con i colpevoli in libertà

Commenta questo articolo:







*
AdvertisementAdvertisementAdvertisementAdvertisement