VI RICORDATE LE CALZE OMSA? LE OPERAIE TUTTE A SPASSO!

7 gennaio 2012 di: mezzocielo

I gestori dello storico marchio “Omsa/ Golden lady” avevano annunciato, già due anni fa, lo spostamento della produzione di calze da Faenza (nel ravennate)  alla  Serbia. 240 dipendenti  (in stragrande maggioranza  donne) furono messi in cassa integrazione, con scadenza il prossimo 14 marzo. Al di là di molteplici  e diverse dichiarazioni dei proprietari, dei supposti subentranti, dei sindacati e del  governo, per ora non si vede luce e lavoratori e lavoratrici (alcuni dei quali operano nella fabbrica da oltre 30 anni) rischiano seriamente di essere lasciati sul lastrico. Poscritto (impertinente): “In questo caso a che serve l’art. 18?”

1 commento su questo articolo:

  1. filippo ha detto:

    Fino a quando il governo farà finta di non capire ed agevolerà gli imprenditori ad andare via, l’italia sarà sempre più povera….
    Soluzione: a tutti gli imprenditori italiani che vanno all’estero per la manodopera più conveniente. dovrebbe essere aplicata una aliquota del 30,40,50% in tutti i prodotti che rientrano in italia confezionati.
    Solo cosi si potrebbe scoraggiare ad andare via….
    Ma siccome gli interessi dei nostri governati sono compromessi, accettano a questo scempio…
    Meno lavoro in italia più disoccupazione….
    Riflettiamo su questo… prima che avvenga il peggio

Commenta questo articolo:







*
AdvertisementAdvertisementAdvertisementAdvertisement