la danza del Diamante che attrae uomini e senior

14 gennaio 2012 di: Federica Aluzzo

Il materialismo che ha caratterizzato la nostra società è una delle cause per cui stiamo andando verso il baratro economico-sociale, ma è proprio quando si tocca il fondo che la forza della vita riemerge con una determinazione incredibile, risollevando. In questo momento di forte crisi, in cui la parola d’ordine è sacrificio, in cui la disperazione sembra dilagante, sento diffondersi, come antidoto, una forte esigenza di spiritualità, di qualcosa che dia speranza e soprattutto, dia un senso alla propria condizione umana. Lo riscontro parlando con la gente della mia esperienza a Medjugorje, nei gruppi di meditazione, di reiki, ma soprattutto, durante i miei incontri di “Danza del Diamante”, una nuova forma di danza meditativa che ho strutturato in seguito alla pratica di diverse discipline spirituali. Con mio stesso stupore noto che agli incontri partecipano più uomini che donne, mentre la danza, sino a qualche anno fa, per stupidi pregiudizi, sembrava riservata solo alle donne. Penso che la motivazione dell’avvicinamento degli uomini a questa disciplina sia legata proprio al periodo storico che stiamo vivendo in quanto la crisi sta facendo vacillare il ruolo che la società ha imposto loro, volendoli sempre pronti, forti, produttivi, mentre in realtà oggi molti si ritrovano senza lavoro o declassati, e con una forte esigenza di ritrovare se stessi, di ricordarsi chi sono, di riconnettersi con qualcosa che va al di là del mondo materialistico.

La Danza del Diamante, in tal senso, è un ottimo aiuto in quanto attraverso la percezione del corpo e la coordinazione dei movimenti in cerchio, sviluppa la Presenza, la capacità, cioè, di liberare la mente dall’identificazione col passato e dalle preoccupazioni per il futuro e far spazio all’unica cosa reale: il Presente, conducendo alla pace ed al silenzio interiore. Probabilmente questa sensazione rispecchia l’esigenza più sentita dagli uomini in questo momento. La Danza “consapevole” esercitando la Presenza, facilita l’apertura, la connessione con la propria luce, la propria parte “sacra”, il proprio diamante interiore che è la sola fonte di gioia e vitalità, la propria verità profonda, che va al di là dei condizionamenti che imprigionano l’anima. Inoltre gli uomini, danzando, riscoprono il gusto del gioco, del dare libero sfogo alle emozioni, le esprimono e si lasciano andare, cosa che le donne sono più abituate a fare. La danza finale intorno alla candela poi è l’apice di tutto il processo meditativo; creando una forte connessione tra i partecipanti, infatti, fa giungere ad un senso di armonia, gioia e spiritualità che riempie. Inoltre anche gli anziani ne sono attratti perchè giova molto anche a livello fisico per i movimenti dolci che favoriscono la circolazione sanguigna, stimolando muscoli e articolazioni, oltre che lo sviluppo di endorfine. Danzare quindi produce benessere psicofisico e appaga, almeno in parte, l’esigenza di spiritualità che caratterizza sia le donne che gli uomini di questo periodo storico di forte crisi. Il silenzio creato dalla danza meditativa permette di percepire la pienezza dello spazio e, nel silenzio, di sentire. Se mi svuoto ricevo, in quel momento ci sono.

Appuntamenti: martedì 10 gennaio sono iniziate le dimostrazioni gratuite della DANZA DEL DIAMANTE, ore 21,00-22,30 presso F.E.D.E LABORATORIO DANZA (via G. Lanza Di Scalea) o il venerdì ore 11,00-12,30 presso PRADA SHANTI ( via Liguria) Per info: 347-6144690 o gruppo su facebook: danza del diamante

10 commenti su questo articolo:

  1. patrizia ha detto:

    E’ PARTICOLARE LA REALTA’ CHE DESCRIVI RELATIVA ALLA GRANDE PARTECIPAZIONE DEGLI UOMINI ALLE DANZE DI DIAMANTE, MI FA PENSARE PROPRIO CHE ANCHE LORO E TUTTA LA SOCIETA’, COMPRESO GLI ANZIANI , HANNO UN GRANDE BISOGNO , ED ESIGENZA DI CERCARE O RITROVARE IL PROPRIO TESORO INTERIORE ATTRAVERSO QUESTA VIA SI PUO’ ARRIVARE AD UNA BUONA CONOSCENZA DI SE’ ED E’ POSSIBILE ALLARGARE LO SGUARDO VERSO GLI ALTRI IN UNA COMUNICAZIONE EMOTIVA,ENERGETICA,SPIRITUALE,RELIGIOSA ED AFFETTIVA CHE NELLA NOSTRA SOCIETA’ VA INCORAGGIATA
    .PROSEGUIAMO IL CAMMINO………..

  2. Duilia ha detto:

    Chissà se gli uomini che stanno perdendo la loro aggressività ora che gli errori di un mondo comandato da loro sta naufragando non trovano altre vie per insinuarsi in terreni femminili ed anche da quà comandare.

  3. Amedeo Lo Cascio ha detto:

    Ottimo articolo in quanto si evince un interesse crescente nella meditazione, non come hobby ma come stile di vita aiutando le persone a scoprire il proprio mondo interiore, ad apprendere il rilassamento profondo e a capire sé stesse dall’interno.
    La danza meditativa crea un’ opportunità per sviluppare un “Talento liberatorio” che appartiene a tutti: l’accettazione di se e degli altri attraverso il movimento. Non si aspira alla perfezione, ma a una rievocazione dell’originaria innocenza e gioia che vive nella danza e in ognuno di noi. La danza meditativa consente la riconnessione alla forza vitale e al desiderio di giocare.
    Viviamo in un mondo nel quale le persone soffrono in maniera incomprensibile e inutilmente, perché siamo tutti così estroversi. Viviamo senza contatto con la nostra anima, senza un obbiettivo né un significato. La vera meditazione non è una fuga dalla realtà. E’ un viaggio all’interno della realtà! I miei complimenti a Federica Aluzzo e alla sua DANZA DEL DIAMANTE!

  4. giulio ha detto:

    Ho bisogno di vedere per capire meglio –
    la teoria è affascinante, e la pratica?

  5. Andrea ha detto:

    ai nostri tempi manca proprio la dimensione spirituale, quella materiale ci ha sopraffatti del tutto, e se la Danza del Diamante può aiutarci a ritrovarla, ben venga

  6. Giorgia ha detto:

    Mi rivolgo a Giulio, io ho fatto più volte la Danza del Diamante proprio con Federica, ed è molto interessante.
    Bello è lo stato psico-fisico che ti regala, ti riappropri di una dimensione spirituale e corporea molto spesso tralasciata. Unire la danza – non come attività agonistica ma come libero movimento del corpo nello spazio – alla spiritualità è un momento di bellezza assoluta.

  7. fede aluzzo ha detto:

    Grazie a tutti.. mi fa piacere che riteniate utili discipline come questa.. sono felice di trovare riscontri positivi.. Quanto a Giulio, se ti va si sperimentarla, telefonami, c’è il mio numero sotto l’articolo. Oppure cerca su facebook DANZA DEL DIAMANTE.. chiunque volesse unirsi sarà il benvenuto! Il gruppo è aperto e pronto ad accogliere. Puoi scegliere tra il mertedì o giovedi alle 21,00 (in via g lanza di scalea) oppure la mattina dalle 10,00-11,30 (in via liguria..)
    Presto si aprirà un gruppo anche per il pomeriggio.
    Un abbraccio. Fede

  8. riccardo ha detto:

    L’ho provata, si comincia con vari esercizi Tibetani, da fermo, al quanto efficienti ed efficaci e poi si procede con le varie danze, che oserei definire liberatorie dai pensieri e dallo stress quotidiano, iniziando prima individualmente e successivamente in gruppo ed orientate, principalmente, a tralasciare il passato e dare ulteriore spazio, all’ingresso del presente, x orientarsi a vivere in piena armonia, con se stessi e gli altri.

  9. Giusi ha detto:

    La danza del diamante diviene prezioso momento di incontro e di crescita per sé e per l’altro e possibile risposta al bisogno, crescente e pressante, dell’individuo che “abita” la società moderna -sempre più confusa e frantumata, intrappolata nello scorrere frenetico e incessante del tempo- di trovare uno spazio e un tempo dove sperimentare se stesso, esprimere i propri bisogni, “sentire” e “contattare” il proprio corpo e la propria anima.
    La danza permette di risvegliare parti di sè dimenticate o mai conosciute che, una volta emerse, divengono patrimonio e risorsa per se stessi e per gli altri: esperienza sana e auspicabile per tutti noi.
    Il gruppo che danza, cornice e matrice relazionale, funge da cassa di risonanza di sensazioni, emozioni e condivisioni e rende possibile la valorizzazione delle diversità espresse nella loro bellezza e unicità e non mortificate e alienate come spesso avviene nella quotidianità….

  10. fede ha detto:

    Un grazie di cuore a tutti coloro che hanno commentato l’articolo e alla redazione che ha consolidato nel suo giornale lo spazio per la danza.. I vostri commenti danno forza a quanto da me espresso e spero che sempre più persone si possano avvicinare alla danza.. sia come osservatori che come praticanti.. la danza è un mondo dalle infinite sfaccettature da esplorare per capire ….. e di imparare non si finisce mai.. lo giuro.. fede

Commenta questo articolo:







*
AdvertisementAdvertisementAdvertisementAdvertisement