il partitino gonfiato

21 gennaio 2012 di: Rita Annaloro

Sono 8.092 i comuni italiani secondo i dati ufficiali e 100 sono amministrati da membri della Lega Nord, secondo quanto diceva Ilvo Diamanti all’Infedele di lunedì 16 Gennaio. In alcuni di questi comuni si voterà in primavera, così come in altri, e quindi molti giornalisti sono attenti alle evoluzioni di quel partito. Sarà ciò sufficiente a determinare una discussione quotidiana sui media a questo proposito ? Le parole di Bossi o Maroni risuonano come una eterna partita di calcio e portano la maggior parte degli italiani a tifare per l’uno o per l’altro, scivolando ancora una volta impercettibilmente verso l’assuefazione, l’accettazione di questa forza politica come determinante per il futuro del paese.

Ma è possibile che venga dato un tale spazio a una forza politica preferita dal 10% degli italiani? Perché nel giro di un mese abbiamo visto 2 volte Maroni a “Che Tempo che fa?”, esponenti della lega presenti a ogni puntata dell’Infedele, e precise notizie ad ogni Tg della Rai e spesso anche di Mediaset? Nessuno o quasi chiede qualcosa a Fini e raramente a Casini, per non parlare di Pannella e del suo partito, i cui voti sono spesso stati determinanti per il paese. Qualcuno potrebbe dire che non siamo in campagna elettorale e quindi ogni giornalista invita chi gli è più simpatico, ma non sarà forse un caso che i sondaggi danno la Lega in rimonta e se va avanti così fino a nuove elezioni, chissà dove potrebbe arrivare un piccolo partito regionale…..grazie alla propaganda di giornalisti fidati, cui anche gli intelligenti danno credito. E se li si sbugiardasse?

2 commenti su questo articolo:

  1. Paolo.R ha detto:

    Uno dei partiti più piccoli hanno condizionato l’Italia! Ma noi eravamo in Italia!

    • rita Annaloro ha detto:

      Sì, e guardavamo ammirati le imprese della “razza superiore”, chiedendoci dove sarebbero arrivati!

Commenta questo articolo:







*
AdvertisementAdvertisementAdvertisementAdvertisement