Yasemin e Nesrin Samdereli, giovani cineaste turche portano al successo un film

3 dicembre 2011 di: mezzocielo

E’ una specie di miracolo. Le due giovani cineaste (meno di 40 anni ciascuna),  Yasemin regista, Nesrin sceneggiatrice, sono state ribattezzate   “le sorelle Coen” del cinema turco. Il titolo integrale del loro film (opera prima): “Almanya, la mia famiglia in Germania”. Ai botteghini tedeschi il film ha  già raccolto una cifra record (11 milioni di €), ma  è  in programmazione anche in Finlandia, Argentina, India, Stati Uniti, Singapore…Dal 7 dicembre, sarà in Italia. E’ la storia ironica di una famiglia di “turchi normali”, né vittime né carnefici, e di un ininterrotto confronto—scontro  tra  due culture. Si denunciano i  luoghi comuni contenuti nei giudizi turchi nei confronti dei tedeschi, e dei tedeschi nei confronti dei turchi; e si ride delle reciproche ottusità. Il film è anche il segno che (forse!)  la pur difficile integrazione turco-tedesca, dopo più di mezzo secolo,  si sta realizzando. Ed è  bello che siano due donne giovani, attraverso un’opera artistica, a farlo capire.

1 commento su questo articolo:

  1. rita calabrese ha detto:

    Di questo film avevo parlato l´anno scorso dalla Berlinale, sono felice che sia arrivato anche in Italia con lo stesso successo ottenuto in Germania

Commenta questo articolo:







*
AdvertisementAdvertisementAdvertisementAdvertisement