quando fare assieme è una bella esperienza

2 dicembre 2011 di: Ornella Papitto

Ho ricevuto un dono, inaspettato. Sapevo che a Trento, in Psichiatria, con il dott. De Stefani, le attività erano molteplici e ben fatte, ma non potevo credere che fossero così ben riuscite. Dobbiamo alla dott.ssa Grazia Guercetti, Psichiatra del Centro Salute Mentale n.1 di Palermo e al dott. G. Serio, Responsabile del M.D. n. 1, il convegno “Il fareassieme nella Salute Mentale”, del 24 e 25 novembre 2011. Finalmente a raccontarsi sono stati i pazienti e i familiari, con sobrietà, umiltà, esperienza e speranza. Anche gli operatori di Trento sono differenti, nessuna alterigia, ma solo condivisione e vicinanza.

Loro, a Trento, hanno creato un’alleanza allargata, con i pazienti e con i familiari, costruita su basi di solidarietà e di umanità. Ogni operatore contribuisce con la propria esperienza professionale, ogni paziente e ogni familiare contribuisce con la propria esperienza di vita. Rapporti alla pari, basati sul rispetto reciproco, sull’ascolto e insieme affrontano la malattia, il dolore psichico, così poco considerato e riconosciuto dalla società in cui viviamo. E’ un’alleanza, moltiplicatrice di legami, di affetti, di iniziative, che gli operatori sanitari, da soli, non potrebbero mai esperire. E’ un dare e ricevere reciproco. C’è un senso di equilibrio, di pienezza, di gioia.

Durante il convegno respiriamo bene. E’ una formula così semplice, ma così difficile da applicare. C’è, finalmente, la rinuncia dello “status” professionale. Bisogna essere operatori ben sicuri di sé per poter rinunciare allo “status”. Emergono ancora di più le qualità personali e professionali degli operatori di Trento. Con le loro iniziative hanno dato speranza a famiglie, a pazienti e gli operatori siciliani presenti. Loro lavorano sul principio del “fareassieme”. Ci hanno indicato la via.

A Cefalù e a Partitico ci sono già gruppi di auto-mutuo aiuto. A Termini Imerese ci proveremo con tutte le nostre forze. A Palermo, al C.S.M. n. 1, l’équipe con la dott.ssa Guercetti, pazienti e familiari, belle persone, hanno iniziato un percorso di formazione e di conoscenza reciproca, già da alcuni mesi. Giovedì, inizieranno il gruppo di auto-mutuo aiuto. Hanno la ferma intenzione di procedere, di andare avanti. Fateci gli auguri per un buon percorso di “fareassieme”.

3 commenti su questo articolo:

  1. elisabetta ha detto:

    un ottimo articolo e spero uno spunto per tante famiglie che nascondono la malattia, preferiscono vivere tutto da sole, con fatica.

  2. giusi ha detto:

    è proprio un buon lavoro quello svolto dagli operatori di trento…. anch’io sono tra quelli operatori che ci vuole provare nel proprio territorio termitano. faremoassieme

  3. ornella papitto ha detto:

    Grazie Giusi, abbiamo bisogno di “alleati”. Fatti sentire. A presto

Commenta questo articolo:







*
AdvertisementAdvertisementAdvertisementAdvertisement