buon inizio 2012

31 dicembre 2011 di: redazione

Letizia Battaglia – Palermo non governava la corruzione, Palermo produceva cultura, Palermo era pulita, Palermo era viva e poteva progettare il suo futuro. Sono passati 20 e più anni da allora, la città in questi anni ci ha fatto soffrire, ci siamo sentiti soli, senza un progetto, il voto “democratico” ci ha traditi, rimaniamo chiusi nelle nostre case, i figli e i nipoti cominciano ad andarsene altrove.

Palermo, agosto 2011

Luca, ti candidi? / No, non mi candido. / Luca, questa città ha bisogno di te. / No. / Luca, che ti dice tua moglie? / Di non candidarmi. / Che ti dicono le tue figlie? / Mi dicono che non devo.

Luca, ti prego, ti preghiamo. Devi farlo. Capisco che è anche sacrificio, che ti attaccheranno, diranno che la primavera risale a tanti anni fa, che i tempi sono cambiati…ma non c’è altra possibilità. La gente ti vuole, spera in te. Devi, devi, Luca…prometti che ci penserai…che ti impegnerai…

Auguri, Palermo cara, buon anno..

Anna Trapani – Spero che Berlusconi scriva canzoni con Apicella, spero che la Fornero abbia una scorta di fazzoletti di carta, spero che a Giarda nessuno tiri le orecchie, ma soprattutto spero che il giorno segua sempre la notte.

Beatrice Agnello – Quest’anno scambiarsi gli auguri è proprio necessario. Allora auguri che: 1. siamo capaci di affrontare la recessione, ormai conclamata, adottando stili di vita più umani e sostenibili, anziché soffrendone soltanto; 2. l’indignazione collettiva, riscoperta in tanta parte di mondo nel 2011, prenda strade costruttive e libertarie, anziché distruttive e autoritarie; 3. la politica e la sinistra ricostruiscano un’identità (possibilmente adeguata all’epoca che viviamo) e siano finalmente capaci di darsi e darci un progetto. Se poi la sinistra trovasse anche la capacità di non scannarsi al suo interno, sarebbe il massimo; 4. conseguenza auspicabile dell’augurio numero 3: auguriamoci che a Palermo riusciamo a metterci d’accordo e a trovare ed eleggere un sindaco/a all’altezza del difficile compito che lo/a aspetta; 5. Auguri a tutte e a tutti di forza e di serenità, ne avremo bisogno.

Mila Spicola – Un caro augurio a tutte, quelle che conosco e quelle che non conosco e vi lascio una domanda: una ragazza che studia, oggi può desiderare di essere un giorno Presidente della Repubblica? Donne e posizioni apicali. Sono domande e richieste che facciamo da decenni. Ma è bene ribadirle. Un caro augurio alle donne di ogni età di realizzare i loro sogni.

Angela Lanza – Auguro a tutte che il 2012 metta sottoterra la disgregazione e l’infelicità e noi donne possiamo dare con la nostra “irregolarità asimmetrica” una nuova espressività a Palermo e ritenerla finalmente con gioia la nostra casa.

Rosanna Pirajno – Ero partita per la tangente, addirittura imponendo un co.co.co.mo. codice di comportamento condiviso mondiale, pensavo di augurare chessò la fine di violenze e massacri: su donne (addio giovane tenera Stefania Noce), popoli, bambini, giovani che si ribellano, terra mari cieli animali foreste … ma poi, se non ci è riuscito il Bambinello non mi resta che un più terreno: fate i buoni, se potete.

(il cielo sopra Palermo come l’ho visto io…)

9 commenti su questo articolo:

  1. Roberta ha detto:

    Gli auguri sono tutti belli ma la propaganda elettorale non è ciò che mi aspetterei da un sito che si definisce con “idee a sinistra” e che indipendentemente da tutto non ha mai parteggiato per questo o quel candidato. L’implorazione della sig.ra Battaglia a Orlando poteva essere un fatto privato suo, ma sul sito è diverso perché secondo il mio punto di vista, mezzocielo non dovrebbe parteggiare per nessuno a meno che, ad insaputa dei lettori che fino ad ora l’hanno seguito, non abbia scelto di aderire all’Italia dei valori: delusione a 360 gradi da primo dell’anno! E che ne dite di Rita Borsellino, di Antonella Monastra? sono donne di “sinistra”! Non ho niente contro Orlando ma si è fatta una cosa “politicamente scorretta” nei confronti di altre candidate, vicine a mezzocielo, con questo appello assurdo e come dice la Agnello, buono solo a “scannare” la sinistra al suo interno!!

    • Rosanna Pirajno ha detto:

      cara Roberta, nessuna adesione di mezzocielo all’Idv te lo assicuro e l’incitazione ad Orlando di Letizia Battaglia rientra in quella “diversità” di opinioni e posizioni che esiste tra noi e che non nascondiamo, del resto lo abbiamo anticipato nel “cappello” ai pensierini scritti anche da militanti di altri partiti. Letizia è stata assessore con Orlando durante la Primavera di Palermo e lei ritiene che la “stagione d’oro” nella quale ha bene operato, e noi abbiamo creduto, possa ritornare con il medesimo protagonista di allora. Punti di vista che non tutte condividiamo, io appoggio ad esempio Rita Borsellino e altre Antonella Monastra, entrambe donne di grande valore e degne di stima, ma di certo non era pensabile “censurare” il pensiero di Letizia proprio perché rientra nelle differenze di cui ti parlavo, ma anche perché rappresentativo di un desiderio di “buon governo” che si incarna nella propria positiva esperienza. Nessuno può del resto negare che la Primavera abbia rappresentato un periodo di fermenti e speranze che non si è più ripresentato, adesso ci sono venti anni di mezzo e la sinistra è frantumata, lo vediamo tutti, ma la soluzione contro lo “scannamento” non dipende da questo che è un punto di vista come altri. L’anno sarà buono o cattivo se anche noi ci sforzeremo di leggere le intenzioni oltre le parole, buon anno Roberta.

  2. Roberta ha detto:

    Ti ringrazio Rosanna per questo opportuno chiarimento. Conosco la storia della mia città e so quanto Orlando l’abbia potuta segnare perché la “primavera” non possiamo dimenticarla e io ero tra quelle che ne ha apprezzato, in quel momento, tutto il lavoro. Oggi molte cose sono cambiate e forse la signora Battaglia, com’era ovvio, rimpiange quel tempo perché anche lei è stata protagonista della Primavera e ha lavorato bene come assessora. Il mio appunto, nel primo commento, non voleva essere polemico ma chiedeva un chiarimento perché non fosse frainteso un pensiero personale come quello di Letizia Battaglia che è, come hai ben precisato, diverso rispetto alla linea della redazione e di Mezzocielo. Personalmente penso che si debbano unire le diverse anime della sinistra per esprimere un candidato o candidata che possa farcela. Frantumare il voto sarebbe una sconfitta per la sinistra e una conseguente affermazione della destra o centrodestra. Ti ringrazio per il chiarimento, auguri per tutte voi e auguro un anno di rinascita politica per questa città.

  3. letizia battaglia ha detto:

    Grazie, Rosanna cara, per avere chiarito che in Mezzocielo albergano pensieri politici diversi, e che comunque questi pensieri è bene che vengano espressi, fermo rimanendo il rispetto per il pensiero dell’altra.
    Volevo chiarire meglio.
    Io ho visto operare Orlando da vicino e so quanto ha dato a questa città mentre era sindaco, e con quali risultati.So anche quanto sia difficile riuscire a fare le cose, quanto forza ci voglia, quanta fatica e di quanti tranelli sia cosparso il procedere. Non è nostalgia becera la mia. Io ritengo che in questo preciso momento sia nostro dovere riuscire a fare eleggere una persona capace
    Io stimo la Borsellino, so quanto sia brava la Monastra, ed apprezzo anche altri uomini e donne che hanno ben operato in questi anni. Vorrei vederli tutti insieme ad amministrare questo nostro sconquassato comune. Ma ritengo anche che soltanto Orlando, candidato sindaco, possa ottenere un risultato elettorale adeguato. Lo credo fermamente.
    Ma non attacco chi la pensa diversamente. Siamo qui ancora a combattere e, nonostante i miei 77anni, voglio continuare ancora e sempre ad esprimere quello che sento senza alcuna furbizia,
    Non facendo parte di nessun partito ed avendo in bella mostra nella mia casa una vecchia bandiera falce e martello.

  4. Roberta ha detto:

    Brava letizia, ti stimo molto e non dubitavo delle tue buone intenzioni. Il chiarimento di Rosanna è stato importante non solo per me ma anche per altri/e che avrebbero pensato la storica rivista “Mezzocielo” e le donne che ne fanno parte alleate con idv, cosa che non è. Orlando è persona stimata da tutti e nessuno metterebbe in dubbio le sue capacità, ma il fatto che si sia inserito in un partito con Di Pietro leader, lascia perplessi. Anch’io come te spero che il futuro sindaco o sindaca di questa città sia l’espressione della volontà della gente che ancora si colloca a sinistra (per quello che è rimasto). E’ per questo che l’augurio è quello di farcela e di strappare questa nostra amata Palermo alle destre.

    p.s. mi fa piacere sapere che conservi a casa una bandiera che accompagnò i nostri ideali giovanili

  5. alessandra ha detto:

    SONO CON LETIZIA COME DIMENTICARE ORLANDO E LA PRIMAVERA? PERCHè NON RIPROVARE?

  6. Maruzza ha detto:

    PERCHE’ INVECE NON PROVARE IL NUOVO E ROTTAMARE COME DICE QUALCUNO DEL PD I POLITICI DATATI?

    IO SONO CON ANTONELLA MONASTRA!

  7. Mimi Mollica ha detto:

    Conosco e stimo sia Luca che Rita che Antonella, ma purtroppo penso che Palermo non sia una città facile da gestire solo con buoni propositi politici, soprattutto dopo tutti questi anni di schifo. Palermo avrebbe bisogno di una personalità forte come solo Orlando è. Lui è stato capace di far risorgere una città da quell’amaro, insolente e nefasto periodo di governo Mafioso. Lo ha fatto con grinta, spregiudicatezza ed enormi sacrifici. Orlando è pure, e forse soprattutto, un uomo di cultura, un’intellettuale che è stato capace di far rientrare Palermo in un contesto internazionale di dibattito culturale, politico ed economico. Non appoggio IDV, per nulla, ma Leoluca Orlando si, e come..!! Spero che si convinca a presentarsi, ma se così non fosse, capirei come può sentirsi chi è stato trattato così male dalla sua ingrata Sicilia. Ciò nonostante Rita Borsellino e Antonella Monastra sono due OTTIME candidate che hanno già mostrato di saper fare molto e bene per la nostra Sicilia e per l’Europa…..chissà come andrà a finire…

  8. Simone C. ha detto:

    proprio perché è un sito dico la mia: non capisco come si possa pensare ancora a Orlando, non perché non sia valido, ma perché sta dentro IDV che è un partito demagogico e integralista capitanato da di pietro che non mi pare piaccia a nessuno e che finirebbe per influenzare, attraverso Orlando, anche la politica siciliana. Come si fa a votare orlando che sta dietro a Di pietro e nelle immagini pubbliche è la sua ombra? come si fa a pensare che orlando abbia ancora l’energia di muovere palermo? credo che non vincerebbe, mentre la borsellino ha più probabilità. Orlando è stato un mito ma ora è il fantasma di quel che fu ed io stesso non lo voterei mai più avendolo invece votato prima. Essendo un giovane confido più nella politica nuova ed ANTONELLA MONASTRA è una donna che è entrata nei quartieri degradati di Palermo, ha combattuto per i senza casa ecc… ha una grande esperienza sul campo, molto di più della Borsellino. Orlando si è spento.

Commenta questo articolo:







*
AdvertisementAdvertisementAdvertisementAdvertisement