tagli ai punti nascita? no grazie

19 novembre 2011 di: Adriana Palmeri

Quando la politica fa un passo indietro siamo ben contente. Accogliere le proteste e le istanze delle/dei cittadine/i, delle mamme, dei sindaci dei comprensori eoliani e delle madonie che a gran voce hanno chiesto il ritiro del decreto di “Riordino e razionalizzazione della rete dei punti nascita”, che prevedeva il taglio di 23 punti nascita; comprendere che nascere in Sicilia aumenta il livello di rischio di morte che corrono mamme e neonati, rischio da 3 a 5 volte più alto della media nazionale, è stato un sano gesto di responsabilità. Infatti l’Assessore alla Salute Massimo Russo, ha dovuto fare i conti con le legittime pressioni, a tutela delle mamme e dei bambini, così che il 25 ottobre 2011 la Commissione Sanità dell’Ars, in accordo con il governo regionale, ha spostato l’esecutività di tale decreto dal 1° luglio 2012 al 1° ottobre 2012. Entro ottobre dovrà essere effettuato il potenziamento strutturale e organizzativo dei reparti di ostetricia e ginecologia che resteranno attivi, solo successivamente verranno chiusi quelli che non raggiungono i 500 parti l’anno e verrà valutato se e quali deroghe ci saranno per i punti nascita collocati in zone disagiate.

Visti i tempi che corrono possiamo dire che almeno un obiettivo positivo, anche se parziale, è stato raggiunto.

3 commenti su questo articolo:

  1. silvia ha detto:

    mi piace questo piccolo articolo perché è giusto far sapere quando con le nostre proteste, i nostri presidi permanenti riusciamo a fare qualcosa, fate bene a denunziare quotidianamente, ma se poi il finale è positivo farlo sapere è un bene-

  2. Chiara ha detto:

    Abito a Campofelice e conoscevo già la notizia, ma è un bene che si sappia che la protesta delle Madonie è stata forte e che abbiamo ottenuto dei risultati, io ho dimostrato davanti all’ospedale di Petralia benchè personalmente essendo vicina all’ospedale di Cefalù avevo poco da temere, mi sono unità per solidarietà alle altre ed ora non solo sono contenta dei risultati ma anche della solidarietà che ho dato. Mi congratulo per il vostro giornale.

  3. Maria Stella ha detto:

    ho notato che le nostre proteste forse perché veramente motivate ottengono qualcosa, lamentiamoci meno e protestiamo di più

Commenta questo articolo:







*
AdvertisementAdvertisementAdvertisementAdvertisement