sette auto per uno, in barba al ministro

11 settembre 2011 di: Anna Trapani

Indagare tra gli sprechi di questo nostro bel paese vuol dire cercare in un pozzo senza fondo. Poteva restare immune dall’endemicamalattia dello spreco l’amministrazione penitenziaria? Il Dap, cioè Dipartimento Amministrazione Penitenziaria, ha a disposizione diciassette auto per un valore di un milione di euro per otto alti dirigenti. Tra di esse figurano una Jaguar Xj del valore di 100mila euro e una Maserati che vale 125mila euro. Ma ci sono anche una Audi A6 (valore commerciale 71mila euro), una Bmv 530 tremila di cilindrata e 53mila euro di costo. Sono tutte vetture che “divorano” benzina; per esempio la Maserati vuole 22 litri di benzina per 100 chilometri e la Bmv ne vuole 8. Ci chiediamo: cosa cambierebbe se si dessero a questi alti funzionari auto meno potenti che risparmino carburante? Il Dap è guidato dal magistrato antiterrorismo Franco Ionta che dispone di ben sette auto: la Maserati blindata, tre Bmv530, la Bmv550, due Land Rover Discovery. Badiamo bene, nessuno vuol mettere in discussione la scorta o l’auto blindata per quei magistrati che sono in prima linea o hanno ricevuto minacce, ma ci chiediamo perché certi privilegi vengano elargiti così diffusamente.

E’ ovvio, ad esempio, che sette auto non possono essere usate che una alla volta e allora perché tanta abbondanza? Auto che giacciono parcheggiate a spese del contribuente. Emilio Di Somma, vice capo vicario del Dap può usare due auto: la Audi A6 e una Bmv530. Francesco Cascini, direttore dell’ufficio ispettivo, usa una Volkswagen Phaeton come il direttore del personale, Riccardo Turbini. La Jaguar Xj è nelle mani della dottoressa Culla, direttore esecuzione penale esterna. Tutto ciò porta alla mente i discorsi duri e decisi del ministro Brunetta contro gli sprechi e il suo intento di ridimensionare il tutto. Sembra proprio che sia rimasto un intento. Non è tanto facile far perdere i privilegi acquisiti nel tempo, poiché sembrano diritti ormai stabilizzati. E come diceva Totò:…e io pago!

2 commenti su questo articolo:

  1. Paolo.R ha detto:

    Gentile Anna Trapani il frugare fra le magagne, le assurde corruzioni, sono una prerogativa di mezzocielo divertente ed istruttiva, la prego ci dia ogni volta una chicca come questa una jaguar in dotazione al servizio penitenziario!!! Stupendo

  2. anna trapani ha detto:

    Gentile Paolo la ringrazio per le sue parole e la invito a continuare a seguirci perchè le chicche non mancheranno!

Commenta questo articolo:







*
AdvertisementAdvertisementAdvertisementAdvertisement