Consigli per la lettura:Benito Pérez Galdós

29 giugno 2011 di: Elena Ciofalo

Benito Pérez Galdós, tra i principali scrittori del realismo spagnolo ottocentesco, nel seguente passo ci offre la prima descrizione della sua Tristana, protagonista del suo omonimo romanzo del 1892.

La donna protagonista del romanzo è una giovane, avversata dalla vita e dagli avvenimenti, ma non smette mai di amare e ribadisce le sue idee non convenzionali rispetto alla società borghese del tempo con tale fermezza e decisione tali da stupire i suoi amanti.

La figura così tratteggiata ispirerà Luis Buñuel nella trasposizione cinematografica del romanzo di Galdós nel 1970, in cui il personaggio anticonformista di Tristana sarà interpretato dall’algida e bellissima Catherine Deneuve.

“L’altra donna che in certi momenti si sarebbe presa per una cameriera e in altri no, perché si sedeva a tavola col signore e gli dava del tu con familiare semplicità, era giovane, graziosa, snella, di un candore quasi inverosimile di puro alabastro; le guance prive di colore, gli occhi neri, notevoli più per vivacità e luce che per grandezza, le sopracciglia incredibili, come tratteggiate ad arco con la punta di un finissimo pennello; piccolina e rosea la boccuccia, dalle labbra un tantino carnose, turgide, gonfie di sangue, come se tutto quello che le mancava in viso si fosse in esse concentrato; i denti minuti frammenti di solido cristallo; castani i capelli e non molto folti, brillanti come fili di seta e raccolti in una graziosa crocchia sulla nuca. Ma ciò che più caratterizzava questa creatura così singolare era il suo nitore, perché neppure abbandonandosi ai più volgari lavori domestici ella sembrava insozzarsi. Le sue mani, di una forma perfetta […] avevano la misteriosa facoltà, come il suo corpo e i suoi vestiti, di dire agli strati inferiori del mondo fisico: ‘la vostra miseria non mi tange’. Tutta la persona dava l’impressione di una intrinseca pulizia, elementare, superiore e anteriore a qualsiasi contatto con cosa sporca o impura”.

Commenta questo articolo:







*
AdvertisementAdvertisementAdvertisementAdvertisement