nuovi moderati cercasi

27 maggio 2011 di: Rita Annaloro

E’ curioso che la Moratti e vari esponenti del Pdl veneto, dopo aver sprecato calunnie e insulti nella campagna elettorale, richiamino a sé i “veri-moderati” del territorio, invitando anche i leghisti a una partecipazione più attiva. In molti centri infatti la Lega Nord, che evidentemente non ha così buoni amministratori come vorrebbe far credere, ha registrato un calo del 7%, anche a causa di alcune liste civiche, i cui ideali incarnano i principi primordiali della Lega Nord.

Sarà forse per questo che il Sindaco di Treviso Gentilini, impressionato dal successo della nuova lista “Razza Piave” che ha conseguito l’11% nella Marca, in chiara polemica con la politica del Pdl ha dichiarato che «…chi viene con noi deve prendere il Dna della Lega. Qualcuno teme il ritorno della Balena bianca e io non voglio balene, voglio il Leone Padano…»

Sono moderati questi termini o le pernacchie di Bossi? Forse sì, se li paragoniamo a chi ha costruito degli ordigni rudimentali davanti all ex ospedale di Roana sull’Altopiano di Asiago, designato ad accogliere i profughi dal Nord-Africa, per impedirne appunto l’accoglienza. Il Governatore del Veneto, che garantisce un periodo massimo di permanenza di 2 mesi, rassicura gli albergatori che nessun albergo verrà coinvolto nella operazione. Intanto un solerte quotidiano locale, allertato dalle associazioni di volontariato a Padova, titolava una settimana fa «Gara di solidarietà nei confronti dei profughi dal Nord-Africa».

Chissà cosa dovremo aspettarci in futuro da questi nuovi moderati.

1 commento su questo articolo:

  1. Paolo. R. ha detto:

    Da tempo mancavano notizie dalla lega viste da chi le vive sulla propria pelle, brava Annaloro

Commenta questo articolo:







*
AdvertisementAdvertisementAdvertisementAdvertisement