stiamo attenti ai cellulari

9 marzo 2011 di: Vivi Tinaglia

Da molti anni la sfrenata passione per i cellulari ormai entrati prepotentemente nella nostra vita, e purtroppo soprattutto in quella dei nostri ragazzi (spesso anche bambini), ha portato a considerare con fastidio quasi fossero un pò menagrami, coloro i quali mettevano in guardia da un uso esagerato e dai possibili rischi per la salute.

Il prof. Girish Kumar del Dipartimento di Ingegneria elettrica di Bombay, che da anni svolge ricerche sugli effetti delle radiazioni elettromagnetiche emesse dai telefoni cellulari e dai ripetitori, in un recente rapporto presentato al Dipartimento Indiano di Telecomunicazioni, illustra le inquietanti conclusioni a cui è pervenuto: un utilizzo di 30 minuti al giorno per dieci anni aumenta il rischio di cancro al cervello e di neuroma acustico; negli adolescenti l’aumento del rischio è del 400% in quanto la penetrazione della radiazione è facilitata dal minore spessore del cranio.

Le frequenze utilizzate interferiscono col Dna delle cellule e col loro meccanismo di riparazione. I campi elettromagnetici e i ripetitori incidono negativamente sul sistema immunitario. L’esposizione ai cellulari può determinare in persone ed animali una iperproduzione di proteine da stress. Può causare disturbi del sonno e malattie neurodegenerative. Inoltre può causare problemi seri all’udito ed agli occhi, in quanto ne aumenta la temperatura interna.

A questo punto diventa importantissimo impararne un uso corretto: ridurne i tempi di utilizzazione a contatto della testa, usarli preferibilmente in viva voce, non metterli a disposizione dei bambini, non dormire accanto ad un cellulare in ricarica; soprattutto insegnare ai ragazzi ad usarli con moderazione ed attenzione.

Ma sarebbe opportuno richiedere anche una regolamentazione per i locali pubblici, dove, anche se spegniamo il nostro, siamo costretti a subire le onde di quelli altrui spesso sempre accesi anche durante concerti, conferenze o proiezioni cinematografiche.

3 commenti su questo articolo:

  1. teresa ha detto:

    Grazie Vivi per questo articolo che finalmente dice chiaramente i danni che procurano i cellulari.

  2. giovanni ha detto:

    anche io mi associo a teresa, è un articolo illuminante!

  3. Silva ha detto:

    Ciao Vivi, la mia voce è sempre giù di tono ma i polpastrelli corrono veloci, infondo sono loro la nostra voce in internet! il tuo articolo è informativo e giusto perchè i mali dei cellulari sono quasi sicuri ed in alcuni paesi si sono prese precauzioni che dopo mesi… vengono smentite da teorie opposte,e poi da altre teorie, la confusione che vi è sul campo dell’informazione riguardo i cellulari è allarmante o assolutamente permissiva, si dovrebbero mettere a confronto le varie normative. O come sempre aspettare che i buoi scappino dalla stalla per mettere i cancell.

Commenta questo articolo:







*
AdvertisementAdvertisementAdvertisementAdvertisement