un premio tutto per noi

18 dicembre 2010 di: Rosanna Pirajno

Oramai lo sapete tutte, il 13 dicembre scorso abbiamo ricevuto un premio. Dopo quasi vent’anni di resistenza agita e parlata sul foglio del nostro comune scontento che è Mezzocielo, una segnalazione amica ci catapulta nella tredicesima edizione del Premio Speciale Teleacras – Punto Fermo che la notissima emittente agrigentina Teleacras, diretta con mano ferma dalla bella e capace giornalista Enza Pecorelli, conferisce a persone e associazioni distintesi in vari campi, dall’editoria, come è stato per noi, al sociale, all’imprenditoria, alla musica, allo sport, al volontariato, al giornalismo stampato e televisivo e altro ancora. Vi assicuro che quel pomeriggio, nell’auditorium degli studi televisivi, le tre di noi incaricate di ricevere il riconoscimento a nome di tutte, siamo state in eccellente compagnia. E cioè: non è che non lo sapessimo, ma guardare in faccia e contare – nel senso proprio di verificarne il numero – le tante persone che si comportano con generosità, lealtà, altruismo, serietà, competenza, in quello che fanno per lavoro o volontariato, in un paese dove fa premio tutto il contrario, ecco, questa conta in me desta sempre meraviglia e un poco di incredulità. Ma come, in questo paese di cricche furbetti voltagabbana approfittatori mascalzoni ripetuti e sparsi, ci sono giovani e meno giovani che si danno da fare per alleviare sofferenze o sanare ingiustizie o denunciare malaffare o correggere storture o soltanto studiare, ricercare, sperimentare, così, senza contropartite, un posticino una poltrona una prebenda un appaltino? E c’è pure qualcuno – un privato, sua sponte – che si da la briga di cercarli e premiarli con una targa e un fiore? Senza trafficare con contributi e finanziamenti pubblici milionari? Mah, anche se dentro a quanto pare ci siamo pure noi, resto basita per quante persone così ancora esistono.

Allora, con gioia tutte noi di Mezzocielo ringraziamo la direttora di Teleacras Enza Pecorelli, della bella ospitalità e del riconoscimento «Per la importante presenza, al femminile, nel mondo editoriale siciliano, aprendo e approfondendo tematiche sociali e di costume con il coraggio e l’obbiettività di quante – dirigenti e collaboratrici – propongono riflessioni di ampio respiro critico, di profonda sensibilità culturale, per il rinnovamento di resistenti superati schemi inter-sociali», come recita la motivazione che condividiamo con le redattrici e le collaboratrici che, nel corso di questi quasi venti anni, hanno prestato con generosità la loro opera gratuita e disinteressata.

Con il medesimo spirito ringraziamo calorosamente abbonate ed abbonati (abbiamo anche abbonati uomini, che vi pareva) che, con il loro costante sostegno finanziario, ci hanno aiutato a realizzare questo piccolo miracolo giornalistico siciliano. Ora pure con l’illusione di aver varcato i confini provinciali, reduci come siamo dal premio di Agrigento. E di affrontare un anno migliore, con molti auguri per chi ci legge e ci scrive.

1 commento su questo articolo:

  1. Cynthia ha detto:

    Hello
    Hello dear,
    My name is Cynthia saw your profile today and became interested in you and want to contact me back through my private e-mail here (cynthia.nelson88@yahoo.com) so that i can give you my picture for you to know who i am
    and remember that distance or color does not matter but love matters
    allot in life are waiting for your urgent reply.
    Cynthia

Commenta questo articolo:







*
AdvertisementAdvertisementAdvertisementAdvertisement