Una mamma ritira le figlie dalla scuola leghista di Adro

24 settembre 2010 di: mezzocielo

“Ho mandato le mie figlie in una scuola statale e invece sembra una sede di partito” – dice Laura,  madre delle due ragazze iscritte alla prima e terza media della scuola di Adro nel Bergamasco.   Si è vista costretta a ritirare le proprie figlie perché è  inaccettabile: “tutti gli  arredi nella scuola,  dai cestini  per i rifiuti ai posacenere e ai banchi, sono  marchiati dal sole delle alpi”.  E’ il primo gesto forte  contro il Sindaco, che insiste sul significato di tali stemmi ritenendoli simboli storici e che gode, ovviamente,  della solidarietà  da parte di Bossi,  mentre la stessa maggioranza di governo nonché l’opposizione tutta è contraria e  chiede  che il Sindaco leghista  rimuova tali simboli  e si  assuma la responsabilità di  un atto aberrante contrario alla Costituzione.

Commenta questo articolo:







*
AdvertisementAdvertisementAdvertisementAdvertisement