Un’estate al mare

14 agosto 2010 di: Stefania Savoia

“Un’estate al mare, voglia di remare.
Fare il bagno al largo per vedere da lontano gli ombrelloni…”

Lo so. È una canzone dal ritornello banale. Lo so, l’avrete sentita mille volte e forse non vi piace neanche. Io invece l’adoro. Adoro la voce di Giuni Russo che canta “Un’estate al mare”.
Giuni, cantante siciliana, dalla vita breve e dalla voce cristallina.
Giuni, di una bellezza difficile e coraggiosa.
Nei vecchi video anni ottanta è sempre vestita in maniera irreverente ed originale e quando intona il canto del gabbiano, sembra che il suono spacchi ogni cosa.
Negli anni novanta fa un percorso più intimo e spirituale e la sua voce diventa suono dell’anima.
Nel 2004 Giuni non c’è più.
In questi giorni di Ferragosto riascolto le sue canzoni. Tutte: da “Alghero” a “La sua figura” da “Mediterranea” a “Babilonia”.
Invito, chi non la conoscesse, ad andare oltre i ritornelli già famosi e a farvi cullare dal suo canto, vi invito a conoscere questa donna forte e intelligente. Sirena dalla voce ammaliante.

1 commento su questo articolo:

  1. Rosanna Pirajno ha detto:

    bello avere ricordato Giuni … merita il nostro affettuoso pensiero, sempre….

Commenta questo articolo:







*
AdvertisementAdvertisementAdvertisementAdvertisement