Scatoloni…

5 giugno 2010 di: Stefania Savoia

Fare un trasloco è un’ esperienza strana oltre che stancante.

Si tratta di fare delle scelte, di avere la capacità di guardare il passato con serenità, senza eccessivi rimpianti e chiedersi cosa si vuol portar con sé.

Non si tratta solo di far scatoloni ed etichettare, si tratta di capire, se si va verso una vita nuova, cosa ne farà parte o meno.

Forse quei quaderni di matematica della scuola media andrebbero buttati, forse una delle due copie di quel libro andrebbe regalata, forse dovrei disfarmi di quei floppy-disk degli anni novanta che nessun computer può leggere più.

É il momento in cui tutto torna alla luce e in cui tanto sparisce nell’ombra per non essere più ritrovato.

Facendo uno scatolone, oggi, ho trovato la maglietta del G8 di Genova.

Sono passati nove anni e non la trovavo da tempo.

Insieme alla maglietta, i volantini raccolti in quei giorni, i programmi delle piazze tematiche, il biglietto del treno…porterò tutto con me, ho pensato, questo non lo voglio dimenticare.

1 commento su questo articolo:

  1. simona mafai ha detto:

    E’ dura la scelta tra i richiami del passato e la predisposizione verso il misterioso futuro. Ma se bisogna proprio scegliere, io non esiterei: l’incerto futuro. Auguri. Simona.

Commenta questo articolo:







*
AdvertisementAdvertisementAdvertisementAdvertisement